“Vico Sirene” di Fortunato Calvino

Vico Sirene di Fortunato Calvino, per la regia di Enrico Maria La Manna, andrà in scena il 29 e il 30 agosto 2014, presso il Teatro Comunale di Todi, nell’ambito del Todi Festival.

Calvino racconta il mondo dei femminielli napoletani, dove colori e ombre, gioie e dolori, orgoglio e vergogna si alternano continuamente sulla scena. S’incontrano, pertanto, le pene d’amore di Susy, che vive una relazione con un uomo sposato e che non accenna a separarsi dalla moglie; Mina che si ritrova nei guai per essere stata testimone di una rapina e, infine, la vita della bella ed esuberante Cocacola.

Tre esistenze scandite dal gioco della tombola (metafora della vita, dal momento che anche nell’esistenza ci sono momenti in cui si vince e altri in cui si perde), evento cruciale nei quartieri, e che raggiungono la loro dramaticità quando una delle protagoniste viene assassinata (scena che si ispira alla tragica fine di Pier Paolo Pasolini).

Le tre protagoniste sono l’incarnazione di una napoletanità giunta agli onori della scena grazie al contributo di altri grandi drammaturghi partenopei; a tal proposito, si ricordi Le cinque rose di Jennifer di Annibale Ruccello, ma anche le opere di Giuseppe Patroni Griffi ed Enzo Moscato.

Vico Sirene è una produzione Ventottodieci e Laprimamericana, con interpreti del calibro di Massimiliano Gallo, Imma Piro, Beppe Convertini, Francesco di Leva, Nicola Paduano, Antonio di Matteo, Davide Schiavo, Giovanni Auriemma e Baianu Mihai Madalin. Le scene sono a cura di Massimiliano Nocente, i costumi di Teresa Acone, le musiche di Antonio Pofi, le luci di Stefano Pirandello, l’aiuto regia di Augusto Casella.

Vico Sirene di Fortunato Calvino, regia di Enrico Maria La Manna, Todi Festival 2014

Vico Sirene di Fortunato Calvino, regia di Enrico Maria La Manna, Todi Festival 2014