Un coming out transgender in casa supereroi

Il mondo dei supereroi è queer: alter ego, trasformazioni, travestimenti e tutine total body, accomunano le vicende dei vari super-men, distinguendoli dai restanti personaggi.

Dc Comics, la casa editrice che ha dato vita a Superman e Batman negli anni 30, si è da sempre interessata al mondo LGBTQ, raccontando le storie di queste icone, senza censurare la variabile “orientamento sessuale” e il momento del coming out. Nel 2006, per esempio, Kate Kane – alias Batwoman – si è dichiarata lesbica e, ancor prima, si racconta dell’omosessualità del potente supereroe Lanterna Verde.

In questi giorni il coming out dei fumetti Dc Comics affronta un’ulteriore “realtà queer” – il transgenderismo – vista attraverso il racconto di due amiche. Nel numero 19 del fumetto Batgirl la protagonista Barbara Gordon – alter ego di Batgirl – ascolta l’emozione in lacrime dell’amica Alysia Yeho che le rivela di essere una  trans MtF.

Batgirl