La fotografia travestita di Pierre Molinier

Pierre Molinier
Travesti (with corset and nylons)
manipulated self portrait, 1969

Pierre Molinier ha fatto della masturbazione e del feticismo da travestimento la sua fotografia erotica.

Un seduttore, un feticista, un travestito ispirato dal Surrealismo. Una fotografia che non nasconde il piacere della masturbazione e del sesso anale, esibiti in fotomontaggi di parti del corpo ripetute ossessivamente. Gambe, genitali, teste, per un’esplorazione del sesso e delle sue fantasie sessuali en travesti.

Autoritratti travestiti, tra gli anni Cinquanta e Settanta, i cui simboli sono rimasti costanti nel “vocabolario di genere”:  l’uso di dildo, tacchi a spillo, lingerie, bambole e arti in protesi. 

Abbandonata ben presto la prima passione per la pittura paesaggistica, Pierre  (Agen, 13 aprile 1900 – Bordeaux, 3 marzo 1976) si dedica già dai diciotto anni ad una fotografia di genere “oscura” e “quotidiana”, che sarà fonte d’ispirazione per Jürgen Klauke, Cindy Sherman, Ron Athey e il movimento della  Body-Art.

Pare che alla morte della sorella, nel ’18, abbia avuto dei rapporti sessuali con il suo cadavere quando andò a fotografarlo:

Anche da morta era bellissima. Ho spruzzato di sperma il suo stomaco e le gambe e sull’abito da prima comunione che indossava. Si è portata nella morte ciò che di me è più prezioso (Barber, Stephen: Pierre Molinier “Straight to Hell: 20th Century Suicides.” Ed. Namida King. Creation Books, 2004. 9).

Quando si ammala, a partire dagli anni Settanta, decide di suicidarsi, così come aveva già fatto suo padre in precedenza. Si spara, ma non prima di essersi masturbato.

Il genio di Pierre Molinier è stato acclamato da André Breton in un testo memorabile pubblicato nel 1956, anche se il suo lavoro è rimasto sconosciuto o inaccessibile. Si stima che delle sue 819 fotografie, soltanto 160 siano state pubblicate, non trascurando quaderni e lettere personali rimasti inediti.

Pierre Molinier - Fantasy Lingerie

Pierre Molinier - Die Fetische der Travestie

Pierre Molinier - Double autoportrait, collage et decollage
from the book Pierre Molinier by Jean-Luc Mercie, les presses du reel 2010, pg.80

Pierre Molinier

Pierre Molinier

Pierre Molinier – L’oeuvre le peintre et son fétiche 2, 1969

Pierre Molinier

Pierre Molinier

Pierre Molinier

Pierre Molinier

Pierre Molinier Self Portrait, 1970