Marsha P. Johnson (Pay It No Mind)

Marsha P. Johnson è la madre della rivoluzione per i diritti LGBTQ iniziata con The Stonewall Riots nel 1969.

Marsha P. Johnson

Marsha P. Johnson

Attivista  transgender, Drag Queen, modella per Andy Warhol, Marsha P. Johnson (1944 – 1992), dopo il successo dei Moti di Stonewall, fonda, insieme all’amica Sylvia Rivera, il cosiddetto S.T.A.R. – Street Transvestite Action Revolutionariesprima organizzazione storica, nata a New York durante il Christopher Street Liberation Day (20 giugno 1971), impegnata sul versante delle problematiche ed esigenze dei giovani travestiti di strada senzatetto. Tra i successi più significativi del gruppo, ricordiamo l’assegnazione di una casa per i giovani transgender che popolavano le strade di NYC all’inizio degli anni Settanta: uno spazio comune, un punto di riferimento per la notte, per il cibo, nonché per definire un piano d’intervento sociale per spezzare il circolo travestisti-prostituzione.

Il corpo di Marsha è stato trovato senza vita il 6 luglio 1992, galleggiante nel fiume Hudson dopo una marcia del gay pride. Per la polizia si è trattato di un suicidio, ma non per i suoi amici.

Marsha P. Johnson – l’angelo di Christopher Street
Pay It No Mind