Una salopette chiamata Tu.Tino

Tu.Tino, il cui sottotitolo recita mother and daughter, è un brand ideato da una madre e una figlia per una ricerca di tessuti e tagli di un capo d’abbigliamento queer come la salopette e familiare come la loro storia.

Patty Owens ha incontrato Federica Lazza, una delle ideatrici di Tu.Tino, la figlia, al White Show di Milano, fiera in cui Tu.Tino sta facendo il suo battesimo nel mercato della moda con uno stand allestito dal 22 al 24 Settembre 2012.

Malesoulmakeup: Ciao Federica, chi siete e come nasce l’idea di Tu.Tino?
Federica Lazza: Ciao Patty, Tu.Tino è il nuovo brand di Nicoletta Della Gatta (mia mamma) ed io.
Tu.Tino ha un punto grammaticale fondamentale, oltre a dare un significato all’ indumento in questione. Tu.Tino è un riferimento a mio padre, si chiamava Tino.
Tu.Tino è, quindi, un amore immenso di una mamma e una figlia.
Io nasco come fotografa e curare l’immagine del marchio è stato bellissimo!!!

Malesoulmakeup: Come mai l’idea di punture sulle salopette? Che cosa rappreseta nella moda la salopette per Tu.Tino?
Federica Lazza: Tu.Tino per me non è moda, Tu.Tino è un modo di essere.

Tu.Tino

Malesoulmakeup: Tu.Tino mi ricorda lo stile grunge indossato dalla ragazza che sogna Beverly Hills. Chi indossa Tu.Tino?
Federica Lazza: Tu.Tino lo indossa una ragazza giocosa e simpatica, che ha voglia di scherzare con outfit diversi ogni giorno, aggiungendo alla tutina un elemento in più come la camicia, una maglietta con delle fantasie opposte al motivo della tutina, degli orecchini, collane, cinture in vita, giacche di pelle, jeans, ecc. Per uscire la sera con un tacco importante o di giorno senza niente, quando non si ha voglia di decidere cosa mettere. Tu.Tino non ha età, Tu.Tino è in ognuno di noi.

Tu.Tino

Malesoulmakeup: Tu.Tino ha già una fotografia piena di riferimenti iconografici pop resi in maniera underground. Una rilettura della donna pin-up ’50 in chiave mannish style ’90?
Federica Lazza: L’idea della fotografia un po’ vintage mi è venuta quando quest’estate sono andata con un’amica a Santa Margherita Ligure. Non me la ricordavo bene, ma quando sono arrivata e ho visto ancora i bagni a righe, le sdraio in tinta, gli ombrelloni colorati e, ancora, i ragazzini che andavano a fare colazione al porto con la vespa, gli aperitivi in riva al mare, lo stesso bar, la stessa discoteca da anni, ho pensato che Tu.Tino ci sarebbe stato benissimo, anche perché lui (mio padre) viveva in Liguria quando era piccolo. Un collegamento inconscio.

Tu.Tino

Malesoulmakeup: In questi giorni Tu.Tino sarà presente al White Trade Show. Quali sono le vostre aspettative e quali i vostri progetti imminenti e futuri?
Federica Lazza: Siamo al White, or ora e siamo felicissime di come sta andando. Abbiamo attirato esattamente la gente che mi aspetto che indossi Tu.Tino. Tutti entusiasti, alcuni dicono che è stato uno degli stand tra i piú belli e piú innovativi. La parola che ho sentito pronunciare di più è “fresco”.
Finito il White farò un giro negli showroom che ci hanno proposto di collaborare per capire a quale meglio si addice, e dopo di che… beh vedremo! Sinceramente non voglio pensarci, per adesso anche solo sentirsi dire che tutto quello che io e mia mamma abbiamo fatto è bellissimo. Questa è già una grandissima soddisfazione.
Se un giorno Tu.Tino sarà con ognuno di noi, sarà il regalo piú bello.

Tu.Tino

In bocca al lupo Tu.Tino, Patty Owens ama già il tuo stile!

Tu.Tino

Tu.Tino

Per maggiori informazioni visitate la pagina facebook di Tu.Tino
www.facebook.com/TuTino