Urban Outfitters bacia gay

Urban Outfitters - Aprile 2012

WARNING! The content is offensive and inappropriate for a teen who is the company’s target customer.

Urban Outfitters dell’Aprile 2012 arriva in casa America e le mamme si allarmano: a pagina due del catalogo c’è una foto di due ragazze che si baciano!
Take action: cancellazione immediata dalla mailing list dell’azienda, si legge nel sito dell’associazione delle famiglie americane One Million Moms. “Usate questo numero telefonico, specificate il motivo della cancellazione e cancellate successivamente il numero in questione. Scrivete anche via mail all’azienda per esortarla a fermare la diffusione del catalogo o ci si impegnerà per impedire acquisti negli store Urban Outfitters. Sarebbe appropriata una lettera di scuse da parte di Urban Outfitters alle famiglie per aver divulgato un contenuto così offensivo e inappropriato al target di adolescenti a cui l’azienda si rivolge”.

Urban Outfitters è il colosso della moda statunitense, società quotata in borsa, che possiede e gestisce cinque marchi diversi: Urban Outfitters, Anthropologie, PersoneLibere, Terrain e Bhldn. La storia di Urban Outfitters è decennale e il marchio si connota subito come libero, emancipato ed “evoluto”, tanto che il primo store nato a Filadelfia nel 1970 si chiamava The Free People’s Store. Pochi anni dopo, Richard Hayne, il proprietario e ora presidente, cambia il nome in Urban Outfitters. Sebbene la sede sia ancora a Filadelfia, Urban Outfitters gestisce oltre 140 sedi negli Stati Uniti, in Canada e, in Europa,  in Irlanda, Danimarca, Svezia, Germania, Belgio e Regno Unito. Urban Outfitters è stato descritto come il marchio che unisce il kitsch all’ironia (famose le t-shirt “Jive Turkey” e “Atari”) e che ha contribuito alla diffusione della cultura hipster, così influente negli ultimi anni.

Non stupisce, vista la storia di Urban Outfitters, che nel catalogo per gli Stati Uniti, che raggiunge milioni di persone direttamente nella mailbox, si possa trovare una foto con dei riferimenti omosessuali. Tutto coerente con l’imprinting iniziale: The Free People’s Store. Eppure l’esibizione di un semplice bacio, farcito da un’immagine “rubata”, poco costruita e verosimile al pari di una foto hipster da street style, turba ancora il sentire comune di mamma America. 

Il concept gay è un'”istituzione” pubblicitaria presente nella memoria visiva pop.

Gay è pop. Pop non ha un target categorico di riferimento. Pop = Gay = Queer.

Campagna pubblicitaria per i 75 anni dei Ray Ban

Ariston commercial

Batman e Robin - Terry Richardon

Uscita solo in Spagna e USA

Uscita solo in Spagna

Uscita solo in Spagna

Uscita solo in Gran Bretagna

Campagna Unhate -Benetton