Shakespeare in love

Gwyneth Paltrow en travesti – Shakespeare in love (1998)

Il teatro elisabettiano era un teatro queer. I ruoli femminili erano interpretati da attori uomini. Era la norma all’insegna di un divieto di genere.

Shakespeare in love mostra la facilità con cui una donna può essere un uomo in scena tramite pochi accorgimenti estetici: capelli corti, sopracciglia ispessite, baffi e una  fasciatura al seno.